Corinna Sabrina Guerzoni - Reasearcher at WFI

Corinna Sabrina Guerzoni - Reasearcher at WFI

Professor in Anthropology at Istituto Europeo di Design in Milan (Italy)

Mi chiamo Corinna S. Guerzoni, sono docente di Antropologia Culturale presso l’Istituto Europeo di Design (IED) di Milano e sto conducendo la mia ricerca postdoc presso il Western Fertility Institute (California). Nel 2016 sono stata Visiting Researcher presso il Dipartimento di Women’s Studies alla San Diego State University (California). Nel 2017 ho conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Antropologia Culturale e Sociale presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca. Nello stesso anno ho ricevuto il visto O-1a (“Individuals with Extraordinary Ability”) per condurre la mia ricerca triennale sulla surrogacy tra Europa e Stati Uniti.

FORMAZIONE

2017 Dottorato di Ricerca in Antropologia Culturale e Sociale, Università degli Studi di Milano – Bicocca, Italia.
2016 Visiting Researcher, San Diego State University, San Diego – California.
2013 Laurea Magistrale in Scienze Antropologiche ed Etnologiche, Università degli Studi di Milano – Italia.
2010 Laurea Triennale in Scienze dell’Educazione, Università degli Studi di Milano – Italia.

OCCUPAZIONE LAVORATIVA

2017 Ricercatrice presso il Western Fertility Institute, Encino, California.

2017 Docente di Antropologia presso IED, Istituto Europeo di Design, Milano, Italia.

1. IL PROGETTO DI RICERCA

Quello che ha portato alla nascita di questo progetto è la volontà, sia della ricercatrice che del team medico, di offrire nuovi strumenti analitici sia per pensare criticamente un fenomeno che è stato spesso posto sotto giudizio, sia per approcciarsi agli utenti del servizio in modo completamente nuovo. L’obiettivo è quello di produrre una conoscenza scientifica sulla surrogacy e l’unico modo per farlo è quello di partire dall’esperienza diretta delle persone coinvolte in questi percorsi: donatrici, surrogates e genitori d’intenzione.

The Surrogacy Pathways: An Anthropological Analysis

La California è un fulcro globale della riproduzione assistita, che include anche surrogacy e donazione di ovuli. Lo studio esamina la surrogacy commerciale usata negli Stati Uniti da genitori di paesi diversi e di diversi orientamenti sessuali (ad esempio, eterosessuali o gay). Questo include, ad esempio, padri gay che viaggiano negli Stati Uniti dall’Europa per avviare percorsi di surrogacy, dato che nella maggior parte dei paesi europei la pratica non è riconosciuta dalla legge (Smietana M., 2016).

Nella surrogazione transnazionale, è più comune che questi accordi siano stipulati quando le parti sono lontane e quando i genitori d’intenzione (IP), una volta stipulato l’accordo, sono rientrati nel loro paese d’origine. Questo processo avviene pertanto in tempi e spazi diversi: le parti usano solitamente la comunicazione a distanza e restano in contatto attraverso i social media, come e-mail, chiamate Skype o messaggi via web.

Se la surrogacy è governata da accordi contrattuali, cosa succede nella realtà all’interno di un rapporto tra “perfetti sconosciuti”? Analizzerò i percorsi di surrogacy, documentando il viaggio delle persone coinvolte in questi percorsi. Poiché la surrogacy è un’esperienza creata dall’incontro di una pluralità di soggetti, sarà studiata coinvolgendo tutte le parti che sono connesse da queste esperienze: genitori, donatrici e surrogates. Le aspettative che entrambe le parti avranno, dovranno adattarsi alla realtà che è composta da differenti variabili, valori, incomprensioni e così via.

Questa ricerca si concentra sulla valutazione delle aspettative e dei percorsi di surrogacy, al fine di creare un dibattito su essi.
Questo progetto mira ad ampliare la conoscenza del fenomeno della surrogacy individuando elementi di innovazione e continuità rispetto allo stato dell’arte.

I principali argomenti trattati durante la raccolta dati:

  • il percorso di accesso alla surrogacy per genitori d’intenzione, le surrogates e le donatrici;
  • accesso critico dei soggetti coinvolti nel progetto;
  • aspetti critici prima/durante/dopo la surrogazione di gravidanza;
  • confronto tra aspettative e realtà prima e dopo la nascita del bambino, da parte dei genitori d’intenzione e le surrogates.
  • la negoziazione della relazione tra le parti a seguito della nascita del bambino.

Questo studio si svolgerà tra Settembre 2017 e Dicembre 2020 sotto la direzione del dottor Ashim Kumar.

Metodologia:

La ricerca è costruita secondo un approccio etnografico, al fine di intercettare diversi livelli di conoscenza. Seguendo il metodo dell’antropologia postmoderna, userò interviste e “l’osservazione della partecipazione” (Geertz, 1973), utilizzando contemporaneamente una metodologia quantitativa (strumento utile a descrivere gli aspetti più generali delle interazioni che la surrogacy mette in moto).

I soggetti coinvolti nella surrogacy (donatrici di ovuli, surrogates, genitori d’intenzione e personale medico) verranno progressivamente avvicinati attraverso:

  1. questionari, interviste semi-strutturate e non strutturate;
  2. osservazione partecipante in loco (agenzie di surrogacy, cliniche di ART, associazioni);
  3. analisi dei contenuti internet correlati alla surrogacy utilizzata dalle parti coinvolte, utilizzando strumenti propri dell’antropologia visuale.

Seguite il blog per rimanere aggiornati sul progetto di ricerca!

2. PARTECIPAZIONE

Come puoi partecipare?

Se desiderate partecipare a questa ricerca, vi chiedo di compilare il questionario qui sotto. Verrete contattati il prima possibile.

Perchè prendere parte a questa ricerca?

Si auspica che questa ricerca contribuisca all’ampliamento della conoscenza rispetto alla surrogacy, articolando le esperienze di tutte le parti coinvolte nei percorsi riproduttivi.

Cosa accadrà una volta concluso questo studio antropologico?

Tutti i dati saranno riservati e salvati in modo sicuro e il vostro nome o, altre informazioni personali non saranno mai resi pubblici. I risultati della ricerca saranno presentati a conferenze e in pubblicazioni, dove la surrogacy è stata spesso trascurata fino ad un decennio fa.

Prendi parte a questa ricerca – compila questo modulo:Click here

  1. Sei un genitore d’intenzione o già genitore?
  2. Sei una surrogate?
  3. Sei una donatrice?

3. EVENTI

UCLA

June 7, 2018
Commercial Surrogacy in the US: an Anthropological Analysis
University of Los Angeles – California.
Event organized by Bixby UCLA. Los Angeles, California.

ART Medical Anthropology

May 9, 2018
Lecture at University of Milano-Bicocca
Milan, Italy

Conference in Turin

April 19, 2018
Reproductive Inequalities: the case of the Italian Gay Parenting
at ESA Conference, University of Turin, Italy.

Conference in Rome

March 11, 2018
Gestazione per altre e per altri. Genitorialità tra desideri, diritti e doveri
Centro Congressi Frentani, Rome, Italy.

Conference in San Francisco

January 13-14, 2018

4. PUBBLICAZIONI

6. CONTATTI

corinna@westernfertility.com
Telefono (+1) 818 292 2242